03.11.2017

ASCOTRADE, BICICLETTE ELETTRICHE PER LO SVILUPPO DEL TURISMO SLOW IN VENETO

Ascotrade conferma il suo impegno per lo sviluppo della mobilità sostenibile nel territorio, e sceglie, in linea con le altre iniziative già avviate nell’ambito delle attività di strategia e innovazione,  un progetto turistico ecocompatibile per valorizzare le bellezze paesaggistiche delle province di Treviso e Belluno.

20171103_125353

Si tratta di “Rent e-bike”, iniziativa che promuove il cicloturismo, nella quale Ascotrade ha deciso di investire acquistando quest’anno 45 mountain bike di tipo elettrico.

Le nuove e-bike costituiranno il parco mezzi di una rete di imprese, composta da noleggiatori e strutture ricettive, distribuite nelle aree della Valbelluna, delle Dolomiti e della Marca Trevigiana.

L’iniziativa si rivolge al grande mercato dei cicloturismo, che in Europa genera un fatturato di 9 miliardi di euro l’anno per il segmento delle vacanze e 35 miliardi per quello delle escursioni e che vede l’Italia al settimo posto nella classifica continentale con un volume di affari di 2 miliardi di euro. Un’opportunità legata tanto ai numeri dell’economia turistica (la spesa giornaliera del cicloturista, prevalentemente cittadino del nord/nord-est Europa di età compresa tra i 50 e i 70 anni, si aggira attorno ai 70 euro, mentre quella del turista “classico” è ferma a 60), quanto a quelli del mercato delle biciclette elettriche, che in Italia nel 2016 ha raggiunto quota 124.000 pezzi con un incremento del 120% rispetto al 2015.

Lungi dall’essere un abbinamento ancora da sperimentare, il turismo su bicicletta elettrica rappresenta dunque un fenomeno in piena evoluzione, che attraverso Rent e-bike potrà essere valorizzato mediante la creazione di nuovi percorsi ciclistici di interesse naturalistico, culturale o enogastronomico. La comunicazione del progetto, in particolare, poggerà sul sito internet www.rentebike.it e sulla relativa App, che saranno on line tra una settimana e che permetteranno agli utenti di scegliere il proprio percorso preferito, individuare il noleggiatore della rete più vicino ed eventualmente vedersi recapitato il mezzo direttamente alla fermata dell’autobus o alla stazione ferroviaria di arrivo, grazie alla collaborazione con alcune aziende del trasporto pubblico locale.

Rent E-Bike, infatti, rientra nel più ampio progetto dal titolo “VeneziaDolomiti, due siti Unesco un’esperienza”, e partecipa al Bando per l’erogazione di contributi alle nuove imprese anche complementari al settore turistico tradizionale, inserito nella progettualità della Regione del Veneto in ambito POR FESR 2014-2020 – obiettivo “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione”.

«Negli ultimi anni, stiamo investendo molto nelle politiche di innovazione ed ecocompatibilità complementari al settore energetico. – commenta Stefano Busolin, presidente di Ascotrade – Ci siamo inseriti in questo progetto perché crediamo al successo di questa avventura imprenditoriale da cui possiamo trarre beneficio noi come azienda e insieme a noi anche tutte le realtà del tessuto economico delle province di Treviso e Belluno, grazie alle ricadute sul territorio in termini di sviluppo delle economie locali. Ascotrade opera nel mercato della fornitura domestica di energia: investire nelle nuove energie, nella mobilità sostenibile, non è solo un’opportunità di business, ma una responsabilità per un’azienda del territorio, che ha a cura il benessere della comunità e di una delle sue principali fonti di ricchezza economica, ovvero il turismo».

 

 

 

Torna alle altre news