08.11.2017

TAVOLO UTILITIES DI MARCA, FONDAZIONE FABBRI E MOM ADERISCONO AL PROGETTO DI ASCOTRADE

Due nuova realtà si aggiungono al Tavolo delle Utilities di Marca, il gruppo per lo sviluppo di servizi integrati nato su iniziativa di Ascotrade lo scorso aprile (si veda news). Si tratta della Fondazione Francesco Fabbri onlus, fondatore del Consorzio BIM Piave, nucleo originario di Ascopiave e di MoM, nota utility per la Mobilità di Marca.

FRA_3669

Si va così allargando in maniera eterogenea la composizione del gruppo che ha sottoscritto, a partire dallo scorso aprile, il protocollo di intesa per la creazione di un unico soggetto territoriale in grado di interloquire con le Istituzioni Continentali sui temi oggetto di finanziamento da parte dei programmi europei di sviluppo, in particolare Horizon 2020. Temi come economia circolare, digitalizzazione dei servizi, efficientamento energetico degli edifici, e-mobility, che i vari soggetti coinvolti nel tavolo si impegneranno ad elaborare in progetti condivisi, nell’ottica di trasformare e integrare sempre di più i servizi a disposizione dei cittadini.

Attualmente, insieme ad Ascotrade e alle nuove entrate Fondazione Fabbri e MoM, fanno parte del Tavolo Asco TLC, ATS Alto Trevigiano Servizi, Contarina, CIT-Savno, Piave Servizi, Ater Treviso, IPA Terre di Asolo e Monte Grappa, IPA Terre Alte della Marca Trevigiana, BIM Gestione Servizi Pubblici e BIM Piave Nuove Energie.

Torna alle altre news