Fotovoltaico con sistema di accumulo, ecco perché conviene di più

Una scelta ottimale per aumentare l’indipendenza energetica

Affiancare all’impianto fotovoltaico un sistema di batterie di accumulo è una scelta ottimale che aumenta il livello di indipendenza energetica, mette al riparo dai rincari dei prezzi delle materie prime e permette di diventare soggetto attivo nel processo di transizione energetica in atto.

Questo sistema, infatti, consente di immagazzinare parte dell’energia non utilizzata immediatamente per sfruttarla di sera o di notte quando i moduli fotovoltaici non ricevono i raggi solari. In questo modo, l’energia prodotta dall’impianto viene sfruttata al massimo. L’energia in eccesso, invece, viene reimmessa in rete per essere rivenduta.

In questo caso si parla di impianto di accumulo sempre connesso (grid connected), l’energia prodotta dai pannelli che non viene immediatamente utilizzata viene accumulata in apposite batterie che, una volta raggiunta la loro massima carica, reimmettono in rete l’energia in eccesso la quale viene “rivenduta” al gestore dei servizi energetici (GSE).

Batterie al litio, la soluzione migliore

Le batterie che compongono un sistema di accumulo possono essere di diversa tipologia. Quelle al litio, scelte anche per i sistemi di accumulo di Hera Fotovoltaico di Ascotrade, rappresentano la soluzione migliore. Sono piccole e compatte, non rilasciano gas nocivi e hanno una garanzia sulla durata e/o sui cicli di ricarica.

SCOPRI HERA FOTOVOLTAICO DI ASCOTRADE