04.05.2022

ASCOTRADE DIGI E LODE: PREMIATA LA SCUOLA PRATI DI TREVISO CON 2.500 EURO

Si è tenuta oggi la cerimonia di premiazione della scuola primaria Prati di Treviso, risultata, per il primo quadrimestre dell’anno scolastico 21/22, tra le vincitrici di Digi e Lode, l’iniziativa Ascotrade – Gruppo Hera che ha l’obiettivo di sostenere progetti di digitalizzazione delle scuole territoriali, coinvolgendo i propri clienti nell’attivazione dei comportamenti digitali virtuosi.

2.500 euro alle cinque scuole vincitrici del primo quadrimestre

Il concorso, attivo da cinque anni nei territori serviti dal Gruppo Hera e, per l’edizione 21/22, lanciato per la prima volta anche da Ascotrade, ha decretato 5 scuole vincitrici con un montepremi totale assegnato di 12.500 euro per il primo quadrimestre. Ciascun istituto si è aggiudicato, infatti, 2.500 euro da utilizzare per la realizzazione di progetti di innovazione digitale volti a migliorare la proposta didattica dei giovani alunni. Per l’intero anno scolastico 21/22, Ascotrade consegnerà premi per un totale di 25.000 euro.

Per la scuola Prati, l’assegno simbolico della vincita è stato consegnato dal Direttore Generale di Ascotrade, Filippo Boraso e dall’Assessore all’Istruzione del Comune di Treviso, Silvia Nizzetto alla Responsabile del plesso Arianna De Vidi, la quale si è detta felice del premio, che verrà utilizzato per l’acquisto di venti monitor a completamento di un’altra donazione ricevuta per altrettanti PC. Alla cerimonia hanno partecipato anche alcuni giovani studenti in rappresentanza di varie classi dell’Istituto.

 

C’è tempo fino al 31 maggio per far vincere altre cinque scuole

Il concorso prevede ogni quadrimestre la premiazione di diverse scuole ed è ancora attivo fino al 31 maggio 2022. Per il secondo quadrimestre i giochi sono ancora aperti per le scuole dei comuni che ancora non hanno vinto: basta attivare i servizi digitali che Ascotrade mette gratuitamente a disposizione. I punti che ne derivano vengono ripartiti tra le scuole primarie e secondarie di primo grado, pubbliche e paritarie, del comune di residenza di chi ha attivato il servizio. È possibile indicare una scuola di preferenza, in tal caso i punti assegnati vengono quintuplicati. In base al regolamento, pubblicato sul sito alla pagina dedicata ad Ascotrade, nell’anno scolastico in corso, non può essere premiata più di una scuola dello stesso comune.

 

Digi e Lode e gli obiettivi dell’Agenda Onu 2030

Con Digi e Lode si sostengono la formazione scolastica, l’innovazione, lo sviluppo del territorio e la tutela dell’ambiente. In questo modo, si contribuisce al raggiungimento di cinque obiettivi dell’Agenda Onu 2030: istruzione di qualità, città e comunità sostenibili, industria innovazione e infrastrutture, partnership per gli obiettivi, consumo e produzione responsabili.

 

Per tutto il Gruppo Hera in consegna i premi del primo quadrimestre 21/22

Anche per le altre società del Gruppo Hera sono in corso le consegne dei premi per un totale di 95 mila euro destinati alle prime 38 scuole vincitrici nel primo quadrimestre 21/22.
Su http://digielode.gruppohera.it/ è consultabile la graduatoria completa.

 

Circa 178 mila servizi digitali attivati in quattro mesi

Nel primo quadrimestre 2021/2022 sono stati circa 178 mila i servizi digitali del Gruppo Hera attivati dai clienti. In particolare, per la sola Ascotrade, sono state circa 8.000 le richieste per l’invio elettronico della bolletta e oltre 4.000 le iscrizioni ai Servizi Online.

 

375 mila euro già distribuiti per progetti di digitalizzazione scolastica

Complessivamente dall’avvio del progetto, con Digi e Lode il Gruppo Hera ha già donato 375.000 euro alle scuole vincitrici nei territori serviti. I premi sono stati destinati a progetti di digitalizzazione scolastica, principalmente per l’acquisto di monitor touch, lavagne interattive multimediali, videoproiettori, notebook e tablet, microscopi elettronici, percorsi formativi sulla progettazione tridimensionale, pc, webcam, stampanti 3D e laser, chiavette usb e SIM per la connessione dati.

 

Silvia Nizzetto: “Digi e Lode economia circolare del digitale”

«L’iniziativa Digi e Lode promuove quelle che oggi comunemente definiamo “le buone prassi “, – ha commentato Silvia Nizzetto, Assessore all’Istruzione del Comune di Treviso – educare a comportamenti virtuosi promuovendo e ottimizzando la gestione a sistema. Il progetto agisce in primis sugli adulti con una diretta ed effettiva ricaduta di sensibilizzazione educativa, che ha come destinatari gli Istituti Comprensivi Scolastici e quindi gli studenti. Le buone prassi adottate dalle famiglie attivano un “contatore” che di fatto riversa una quota da investire in digitalizzazione all’interno delle scuole vincitrici come una sorta di “economia circolare” propositiva. In sintesi “Digi e Lode”, desidera dare valore ai comportamenti che generano un motore positivo ed educativo per l’intera comunità. Una sinergia fra enti che è sempre più diffusa e rafforza il concetto di collaborazione condivisa.»

 

Filippo Boraso: “Diamo valore ai territori serviti”

«Con l’estensione del progetto anche a Treviso e a tutte le province nelle quali è attiva Ascotrade – ha dichiarato Filippo Boraso, Direttore Generale di Ascotrade – il Gruppo Hera mostra la sempre maggiore attenzione alla valorizzazione dei territori serviti, alle esigenze espresse dalle comunità e soprattutto allo sviluppo delle nuove generazioni. Sono risorse preziose per le scuole tanto più ora, che la digitalizzazione è diventata un elemento fondamentale per affrontare la quotidianità. Invitiamo quindi tutti i nostri clienti a partecipare sempre più numerosi.»

Torna alle altre news